Genova - Teatro della Corte
Giovedì 3 maggio 2012, ore 20:30
Venerdì 4 maggio 2012, ore 20:30
Sabato 5 maggio 2012, ore 20:30

Trento - Teatro Sociale
Domenica 6 maggio 2012, ore 21:00

 

ACOUSTIC NIGHT 12
L'EDIZIONE DEI DUE MONDI: IL CANADA

Beppe Gambetta
James Keelaghan
André Brunet
Eric Beaudry

 

G. Fabio Spina - Il Pubblicista (dopo la "prima"):

L’ACOUSTIC NIGHT è un appuntamento molto atteso e apprezzato nella rassegna culturale genovese; dal 2001 nel palinsesto del Teatro Stabile di Genova come kermesse musicale internazionale, acquista ad ogni edizione una sempre maggiore rilevanza nazionale ed internazionale. Lo scorso anno l’undicesima edizione dell’evento è stata trasmessa in diretta sulle frequenze di RAI Radio 3 e ieri sera Beppe Gambetta ha annunciato dal palco che quest’anno sarà possibile seguire parte dello spettacolo sabato sera in diretta radiofonica su Radio 3.

L’evento musicale, sotto la direzione artistica di Federica Calvino Prina, che dal 2006 si occupa del Management e del Booking europeo di Beppe Gambetta, si fonda sull’idea di creare un filo conduttore, un dialogo tra culture diverse. Un dialogo che si è andato sempre più definendo, portando, tra l'altro, il prestigio di una produzione italiana nel mondo, come ben testimonia la raccolta musicale del cd “Beppe Gambetta Live at Teatro della Corte - The first 10 years” ed il crescente interesse verso la musica ricercata di Gambetta.

Grazie alla scenografia del “Della Corte”, costituita da un‘enorme trottola multicolore - realizzata dall’artista genovese Sergio Bianco - è stato così possibile immergersi in suoni e sensazioni particolari in questo viaggio musicale alla scoperta dei singoli musicisti internazionali, capaci di riconoscere l'altro artista da sé sul terreno comune della musica, e in particolare di quella che nasce dalla chitarra acustica. Le canzoni presentate dagli artisti sono frutto di un’introspezione personale, nate dai sentimenti di questi compositori. James Keelaghan ci racconta infatti della nascita di “Called Love”, concepita a bordo di un aereo, mentre rientrava a casa dopo aver interrotto un concerto a causa dell’ infarto del padre; presa poi la chitarra acustica ci “rapisce” con la sua sconfinata melodia.

Viene poi il turno di Beppe Gambetta, che dopo l’esibizione degli “ospiti” canadesi, ci regala un inedito scritto per quest’edizione, “Acadian Dream” dedicandolo ai francofoni emigrati in Lousiana.

La serata scorre veloce e come d’incanto, travolti dalle note gioiose e allegre, si giunge all’esibizione corale degli artisti su di una celebre cover canadese di Neil Young. La seconda parte della “kermesse” sempre più coinvolgente sembra durare troppo poco al pubblico in sala ed il coinvolgimento che questa musica ha prodotto anche sulle fasce più giovani del pubblico è tale che ci si ritrova tutti in piedi a ritmare con le mani il finale della performance.

Augurandoci di ritrovare un Beppe Gambetta sempre così ispirato nella prossima edizione dell’Acoustic Night, non ci resta che riassaporare quest’atmosfera coinvolgente nelle prossime serate al Teatro della Corte o, per chi non riuscirà a trovare alcun biglietto disponibile, sulle frequenze di Rai Radio 3 sabato sera in diretta live alle 20.30.